giovedì 1 dicembre 2011

Pasta gratinata al forno con la besciamella

Borghetto


Per anni, la pasta gratinata al forno con la besciamella, è stato uno dei piatti più richiesti per festeggiare i vari compleanni ed onomastici in famiglia; la  delicatezza della salsa, il fior di latte filante, la dolcezza del prosciutto cotto, rendevano questa pietanza gradita a tutti.

Anche a me è sempre piaciuta tanto, ma, privilegiando pietanze più leggere, ricche di verdure, preparate con olio extravergine di oliva invece che col burro, l'ho sempre cucinata pochissimo, fino a non prepararla quasi più.

Domenica scorsa, invece, in vista di una serie di cose da fare, volevo un piatto gustoso, ma nel contempo veloce, e la pasta con la besciamella mi sembrava perfetta.
Certo, un po' calorica, ma di tanto in tanto uno strappetto si può fare, o no? 

Pasta con la besciamella 6

In effetti queste ultime settimane sono state molto intense ed impegnative.
Il lavoro, la casa, una serie di noiosissime commissioni, qualche problemuccio da risolvere e anche diverse cose piacevoli e gratificanti, hanno reso le mie giornate lunghissime.
Sabato e domenica, volevo rallentare, seguire il mio ritmo, fare quello che era necessario ma con calma, e in questo programma slow rientrava anche la cucina.
Un primo piatto gustoso e veloce, un dolcetto goloso e rapido, indovinate quale? Ma certo! I muffin! Cosa c'è di più veloce? et voilà ho preparato il pranzo.

Pasta con la besciamella 1

I muffin, comunque, li ho preparati subito dopo pranzo, pronti per essere mangiati in tardo pomeriggio accompagnati da una buona tazza di tè.
L'idea era di trovare qualcosa di goloso da sgranocchiare col tè, al ritorno dalla, quasi, consueta passeggiata domenicale al parco, poi, un attacco di pigrite, mi ha fatto cambiare i programmi e il muffin ha accompagnato la lettura del libro....seduta sul divano.
Ma questa è un'altra storia...e anche un'altra ricetta.

Pasta con la besciamella 8

Come pasta ho utilizzato le penne rigate del pastificio Verrigni, col quale, con grande piacere, ho iniziato da poco una collaborazione.
Per dare un tocco più elegante e nel contempo per conferire una nota croccante, a fine cottura ho ricoperto la pasta con lamelle di mandorle.
Un piatto davvero veloce e anche piacevole da preparare, non so a voi, ma a me piace tantissimo fare la besciamella; il burro da sciogliere dolcemente, la farina da aggiungere mano a mano, il latte da versare a filo e poi amalgamare il tutto con la frusta, è una sorta di rito, che mi piace seguire.
Con l'aggiunta di un sottofondo musicale, domenica ho messo un cd di Philip Glass che, certo, non induceva al relax, anzi!, ho preparato la pasta così velocemente e piacevolmente, che quasi non mi sembrava di aver cucinato.
Questa volta è stato il tè a scegliermi. Per tutta la mattina avevo bevuto il nero Grand Keemun nella teiera di terracotta.All'ora di pranzo volevo ancora utilizzare la stessa teiera, lo Yunnan d'Or ha fatto capolino dall'archivio della mia memoria e ho deciso di seguire l'istinto.
Scelta felicissima, anche mio marito, che aveva optato per il vino, ne ha chiesto una, e poi un'altra ancora, tazza.
Con questa ricetta partecipo al contest di Sonia: Di che pasta sei?  nella sezione pasta secca.



Pasta gratinata al forno con la besciamella

ingredienti per 4 persone:

320 g. di penne rigate Verrigni,
200 g. di fior di latte,
120 g. di prosciutto cotto,
parmigiano reggiano
una manciata di lamelle di mandorle,

per la besciamella:

40 g. di burro,
40 g. di farina 00,
1/2 l. di latte,
noce moscata,
un pizzico di sale.

Ho fatto sciogliere a fiamma bassa il burro, ho aggiunto un po' per volta la farina e ho amalgamato bene con la frusta, poi ho aggiunto a filo il latte e mescolando continuamente ho portato a cottura, ho salato, aggiunto noce moscata grattugiata al momento; intanto ho lessato la pasta, tritato grossolanamente il prosciutto cotto e tagliato il fior di latte, precedentemente sgocciolato. Per dare più sapore, ho aggiunto una fetta di prosciutto tritato e un cucchiaio di parmigiano alla besciamella, ne ho utilizzato metà per condire la pasta. In una teglia ho posto metà della pasta, ho farcito con più della metà del fior di latte, il prosciutto cotto, e un cucchiaio di parmigiano, poi ho nappato con qualche cucchiaio di besciamella. Ho aggiunto  la restante pasta, ho ricoperto con la besciamella e il fior di latte tenuto da parte e ho posto in forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti, o fino a quando non appare dorato in superficie. Ho ricoperto con le lamelle di mandorle e posto in forno ancora per qualche minuto.

Pasta con la besciamella 12

Ho abbinato il pregiato tè nero cinese Yunnan d'Or

Alla prossima!
Giovanna

30 commenti:

carpe diem ha detto...

sarà calorica ,ma col freddo una bella pasta succulenta ci sta bene ciao Giovanna

✿✿La prova della cuoca✿✿ ha detto...

e bella cremosa come piace a me:brava Giovanna oggi hai preparato una vera delizia:)

Federica ha detto...

Anch'io in genere preferisco piatti più leggeri ma uno strappo ogni tanto fa bene anche allo spirito. E questa pasta ne vale davvero la pena :) Un bacione tesoro, buona serata

Claudia ha detto...

Ogni tanto ci vuole!!!! a me piace moltissimo la besciamella.. ne faccio una con l'olio per problemi di intolleranza ma mi va bene lo stesso!! Questa tua pasta... con quei pezzettini di cotto e la mozzarella.. che fameeeeeeee.. baciotti

Tinny ha detto...

Uh, io l'adoro, solo che non la faccio mai...il perchè poi! Originale l'aggiunta delle mandorle!

Nel cuore dei sapori ha detto...

che proposta ghiotta e invitante!!complimenti cara!!

Fr@ ha detto...

Ogni tanto la besciamella fa bene. :)
Le lamelle di mandorle, gli donano quel tocco in più.

Lizzy ha detto...

Gustosissima questa pasta, nel weekend è permesso! :)

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

Che buona! La domenica mi piace ancora di più con piatti così gustosi!
Un bacione Giovanna!

meggY ha detto...

Si può fare eccome uno strappetto :) Squisita!!!!!Smack

*VaNe* ha detto...

Ciaoo!!
è richiesta perchè è veloce e strabuona!!!
Si, è un po' calorica..ma ogni tanto uno strappo alla regola ci vuole!!!
Un bacio

Elvira Coot ha detto...

La pasta gratinata ha sempre il suo perché :) :)

Simo ha detto...

mamma mia che meraviglia...una porzione bella calda, morbida e filante me la mangerei anche a quest'ora!
Un abbraccio stretto stretto!

I SOGNI DI CLAUDETTE ha detto...

buona....che idea le mandorle!!
Ciao Claudia

sississima ha detto...

Con le lamelle di mandorle sopra! Buonaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, da provare! Un abbraccio SILVIA

Ilaria ha detto...

La pasta gratinata mette sempre tutti di buon umore.

Gio ha detto...

sarà calorica macchisenefrega!
io adoro la pasta gratinata :P
che chic quel tocco di mandorle :)

Luna - Pizza Fichi e Zighini ha detto...

Condivido pienamente dalla prima all'ultima virgola del tuo ragionamento: anche io prediligo una cucina più leggera e salutare. Olio al posto del burro e via dicendo, ma sono, come te, dell'idea che ogni tanto uno strappetto ci voglia. Sia anzi doveroso! E una pasta così buona e meravigliosamente invitante mi sembra un pretesto perfetto!
Un bel piatto classico di quelli che fanno subito festa e sanno di coccole.
Buono Gio, proprio buonissimo!
(aspetto la ricetta dei muffin e il titolo del libro che stai leggendo!)
baci, buona giornata

♫ ♪ Anna ♫ ♪ ha detto...

Favolosa pasta la adoro!!
bravissima Giovanna
Buon fine settimana baci!

Giovanna ha detto...

Vi ringrazio tutti!
Un bacione e buon fine settimana
Giovanna

Giovanna ha detto...

che meraviglia poi con le mandorle sopra buona serata

Lucia ha detto...

Come no, cara! Con una pasta al forno come questa altro che strappetto, ogni tanto, si può fare! Uno strappone, direi :-D

vickyart ha detto...

anche io non la faccio quasi mai per lo stesso motivo :) ma vuoi mettere? è buonissima! adoro il profumo della besciamella! ciao cara!

rebecca ha detto...

diciamo che è un piatto unico , così le calorie vanno a posto, buonissimo timballo mi fai venire l'acquolina!
un abbraccio ciao Reby

Love for Food and Photography ha detto...

Che buona la pasta con la besciamella e il prosciutto! La faceva spesso mia mamma ed era la preferita da tutti, il papà in primis.
Bella la presentazione con le mandorle e le penne messe in fila come soldatini!!!
sono impaziente per i muffin :-)

Un'arbanella di basilico ha detto...

Davvero buone Giovanna, e per me finalmente è finita una settimana del cavolo! Buon we a presto

Patrizia ha detto...

Una pasta davvero strepitosa e così gratinata mi piace proprio tanto!! Adattissima comunque alle giornate invernali e chi se ne importa delle calorie!!! Un bacio cara e buon fine settimana!

Max ha detto...

Quelle mandorle sopra sono una chicca fantastica...per il resto la teglia parla da sola...Oggi slow anche io ma molto slow. Buon we...ciao.

Rosita Vargas ha detto...

me encanta la pasta gratinada,abrazos.

SONIA ha detto...

Piatto ricco interessante, inserisco subito nel Contest ^_^ scusami per il ritardo!
Un abbraccio
Sonia