venerdì 23 aprile 2010

Frittata di patate

La rivista La Cucina Italiana, oltre, ovviamente alle ricette, ha una serie di rubriche, tutte molto interessanti.
Una di queste è l'intervista fatta ad un persona famosa, privilegiando pittori, scultori, musicisti, artisti in generale.
Le domande, mese dopo mese sono sempre le stesse, e le mie preferite sono: "qual'è il tuo primo ricordo legato alla cucina?", l'altra: "qual'è la tua idea del lusso?".
La prima mi piace perchè, il ricordo, l'emozione legata ad un piatto è indice di tanti fattori: le radici, la cultura, il luogo di nascita, il ricordo di un familiare, una giornata speciale e così via.
Se la domanda venisse posta a me, senza esitazioni, risponderei gli
gnocchi alla sorrentina.
E' il piatto che mia madre mi preparava per il mio compleanno, quando voleva rendermi felice, per rendere festosa una giornata qualunque.
La risposta relativa all'altra domanda, almeno per me, è ancora più semplice, per me il lusso, il vero lusso è il tempo.
Certo, non sono insensibile ad un bel vestito, ad un mobile per la raccolta delle mie tazze da tè, e potrei continuare a lungo.
Ma il vero lusso, per me, sarebbe potermi dedicare a tutte le cose che mi piacciono, con maggiore frequenza, senza fretta, senza dover sempre correre.
Leggere tranquilamente per ore, giocare col mio gatto, fare colazione con calma con mio marito, passeggiare, girare, fotografare, e cucinare tutti i giorni con tranquillità.

Questa frittata, questa volta veramente fritta, ricordate quella al forno con le bietole?, è nata proprio dall'esigenza di coniugare la velocità col gusto.
Dunque, decido di preparare per cena patate all'insalata e uova. Ma come fare l'uovo? Così mi sono decisa di impiegare una parte delle patate lesse per preparare la frittata, anche se, in passato, quando preparavo la frittata di patate, le patate le tagliavo a dadini e le friggevo, e la restante parte di patate come contorno.
Poichè la frittata, già di suo era un concentrato di sapori, le patate le ho servite, tiepide e in purezza, condite soltanto con un pò di fleur de sal.
La frittata era buonissima, le patate lesse, conferivano morbidezza, mantenendo, comunque una sua consistenza.
La noce moscata e il rosmarino, aromatizzavano piacevolmente.
In ogni caso, l'utilizzo delle patate lesse ha reso la frittata più leggera.



Frittata di patate

ingredienti per due persone

5 patate di media grandezza lesse,
3 uova,
2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato,
rosmarino,
noce moscata,
olio extravergine di oliva,
fleur de sal
sale.

Tagliate 3 patate a dadini, unite il parmigiano, il rosmarino tritato, una grattugiatina di noce moscata, il sale e le uova battute a parte.
Ungete con un filo d'olio extavergine una padella antiaderente, ponete il composto di uova e patate, quando si è rappreso bene, aiutandovi con un piatto, giratela, ungete la padella con un altro filo d'olio e cuocete anche l'altro lato.
Tagliate a fette le patate, accompagnatele alla frittata, condendole con un pizzico di fleu de sal.

Come vino ho abbinato un Chiaretto di Bardolino

15 commenti:

Lady Boheme ha detto...

Ciao tesoro, sono d'accordo con te sul fatto che il vero lusso è avere più tempo da dedicare a noi stessi, alle nostre passioni!
Gustosissima la tua frittata di patate e molto aromatica, adoro il rosmarino e la noce moscata! Grazie della gentilissima visita, un bacio e felice serata

pagnottella ha detto...

Io risponderei: Pasta al pesto...quanti ricordi e poi mi piace troppo, è il mio primo preferito! ^_^
Tuttavia anche gli gnocchi alla sorrentina non scherzano eh! ^_^
Condivido, il vero lusso è il tempo e viverlo come si vorrebbe...
La frittata con le patate mi mancava, ne prendo una copia e la passo a mamma, son sicura che le piacerà l'idea ^_*
Bacioni cara
p.s solo ora m'accorgo della degustazione del tè bianco...ma come ho fatto a non vederlo???!!!
Vado immediatamente a dare una lettura

Tania ha detto...

La risposta alla seconda domanda credo che potrebbe apartenere a molti di noi visti i tempi che...corrono!
Si che ricordo la fritta con le bietole ma anche questa mi piace tanto! Adesso vado a leggere il post sul tè, me l'ero perso!

crumpetsandco ha detto...

Sante parole quelle sul tempo!!!

Ottima questa frittata... ricorda la tortilla spagnola!!! ...io invece ne ho fatta una al forno ieri!!! ;)

buon fine settimana mia cara!

Max ha detto...

Come darti torto!!! una frittata buonissima profumata e saporita, brava. Ciao e buon week end.

alessandra ha detto...

Fantastica! E' una bella versione questa qui.
Ne ho mangiate tante di Tortillas de papas" come la chiama mia mamma che è argentina, è uno di quei piatti che puoi rivedere in tanti modi e non stanca mai.
Baci Alessandra

Giovanna ha detto...

Cara Lady, ti ringrazio tanto.

Gaia, grazie! La pasta al pesto è buonissima, unom dei miei piatti preferiti...

Tania, grazie! Constato che non solo per me, il vero lusso è il tempo.

Terry, grazie! Si in effetti ricorda un pò la tortilla.

Max, grazie!

Alessandra, grazie! Concordo, le frittate e le tortillas hanno mille varianti.

Baci e buon week end Giovanna

Lady Boheme ha detto...

Grazie cara, sei sempre gentilissima! Un bacio e buon fine settimana anche a te

Simo ha detto...

Il lusso che amerei concedermi maggiormente è...mio marito!
Lo vedo talmente poco...lui è spesso via per lavoro, quando ci si vede la sera è sempre poco il tempo per parlare, fare tante cose insieme...
Ecco ci fosse più tempo da trascorrere con lui!
Magari davanti ad una bella frittatona così...

Betty ha detto...

buonissima la frittata di patate, mi piace davvero molto!
buon w.e.

sally ha detto...

Alla frittata non si puo' mai dire di no!! Il vero lusso....sono tante le cose che vorrei fare, ma a volte il tempo fugge....:-((

il sapore del verde ha detto...

Giovanna ciao, leggo sempre anche io con interesse le rubriche di "la cucina italiana", alle volte la riflessione è conseguente. Si, il lusso è tempo e si traduce in libertà (o viceversa) ed è un dono prezioso ma anche qualcosa che ciascuno deve pretendere per e da se stesso.
Buona la frittata... mi piace sempre! Buona domenica. Deborah

manuela e silvia ha detto...

Buonissima questa frittata con le patate! insolita ma gustosa e giustamente aromatizzata!
baci baci

rebecca ha detto...

..per me gnocchi con sugo di castrato, mangiati davanti al camino acceso in una domenica fredda d'inverno fatti naturalmente dalla mia mamma.
la frittata con le patate è un'altra delle mie passioni, la tua è molto più elaborata, più profumata, io mi limito a scaldare dadini di patate nell'olio e unire le uova con un po' di parmigiano. la prossima la farò come la tua
ciao Reby

Giovanna ha detto...

Lady Boheme, grazie!

Simo, grazie! Gran bel lusso il tuo. Condivido in pieno!

Betty, grazie!

Sally, concordo, la frittata è un piatto buonissimo!

Deborah, che bello anche a te piace quella rubrica! Sono d'accordo, bisogna pretendere e prendersi il tempo e i propri spazi. Grazie per l'apprezzamento!

Manuela e Silvia, grazie!

Rebecca, grazie! Vedo che sugli gnocchi siamo d'accordo. Tu, però hai creato un'atmosfera bellissima, già immagino quel camino...

Baci Giovanna