mercoledì 21 gennaio 2009

Pasta al forno con polpettine


La pasta al forno è il classico piatto da preparare per il pranzo della domenica; richiede una preparazione un po' lunga, ma il tempo a disposizione è maggiore, e quindi si può procedere con calma e tranquillità; io ne preparo sempre in quantità "industriali", in modo che il lunedì ho già pronta la cena.
Il sugo lo preparo secondo una tradizione della mia famiglia: trito a coltello la cipolla, eventualmente anche la carota e il sedano, aggiungo l'olio, un paio di dita di acqua, e faccio cuocere fino a quando l'acqua si è completamente consumata; a questo punto la cipolla, e l'eventuale carota e sedano, è morbidissima, e ha sprigionato tutto il suo profumo, ed è pronta per accogliere il pomodoro e il basilico. Questa cottura, in pratica è una sorta di soffritto, molto più leggero e dietetico; comunque per me rappresenta una variante, spesso, infatti, preparo anche il soffritto tradizionale.
Anche la tipologia di pasta al forno è variabile; in questo caso l'ho arricchita con la salsiccia e le polpettine, altre volte utilizzo altri ingredienti.




Pasta al forno


Per il sugo:

800 gr. di passato di pomodoro,
1 salsiccia, io ho usato la salamella mantovana,
½ cipolla dorata,
1 costa di sedano,
1 carota,
4 cucchiai di olio extravergine di oliva,
basilico,
sale,

per le polpettine:

150 gr. di polpa scelta di vitellone o di manzo,
2 fette di pane raffermo,
1 uovo,
tre cucchiai di parmigiano grattugiato, olio extravergine di oliva,
noce moscata,
sale e pepe,

320 gr. di rigatoni,
200 gr. di mozzarella di bufala,
3 cucchiai di parmigiano grattugiato.

Tritate a coltello la carota, la cipolla e il sedano; fate appassire il trito di verdure nell’olio e un dito di acqua, quando l’acqua si sarà consumata aggiungete la passata di pomodoro, il sale, il basilico, la salsiccia e fate cucinare, incoperchiato a fiamma bassissima, per circa 2 ore.
Intanto preparate le polpettine: macinate la carne, e unitela in una terrina al pane precedentemente ammollato e ben strizzato, il parmigiano, l'uovo, il sale, il pepe e la noce moscata. Amalgamate gli ingredienti, e preparate delle polpettine della grandezza di una noce e friggetele in olio caldo; aggiungetene la metà nel sugo e portate a cottura. Lessate la pasta e conditela con una parte del sugo, 1 cucchiaio di parmigiano, metà mozzarella e una grattugiatina di pepe nero; amalgamate il tutto e disponetene metà in una teglia, cosparsa di un mestolino di sugo; ricoprite la pasta con la mozzarella, 1 cucchiaio di parmigiano, pepe grattugiato, la salsiccia tagliata a tocchettini e le polpettine; fate uno strato con la restante pasta, ricoprite con il restante sugo e il parmigiano e fate cuocere in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti, o fino a quando la superficie risulta ben gratinata; servitela calda, accompagnandola con le restanti polpettine.

Come vino ho abbinato un classicissimo Chianti.

7 commenti:

Simo ha detto...

Mamma mia Giovanna.....fa una gola...con quella fantastica crosticina in superficie...slurppp

Laura ha detto...

Con le polpettine! Chissà che buona!!! Spero che il commento non ti arrivi doppio che oggi il computer fa scherzi...ma al massimo vorrà dire che è doppiamente buona!

Mary ha detto...

la pasta al forno con le polpettini se li vede mio figlio è capace di mangiarsi tutto solo la teglia , è da un po che non la faccio ..troppo buono !

Mirtilla ha detto...

che dire...baciamo le mani!!!
spettacolare davvero ;)

may26 ha detto...

♫♫♫ Ciao Giovanna (°_°) io adoro la pasta al forno spece quando la prepara la mia mamma (-_^) a quel non so chè di coccoloso ihihihi!!!! (^_^) un bacione e buon weekend ♫♫♫

Fiofiò ha detto...

Giovannina mamma mia che botta di vita sta pasta!!
Faccio un salto da te, ok??

Baci

Giovanna ha detto...

Simo, Laura, Mary, Mirtilla, Maya, Fiorellina, grazie! Siete tutte molto carine e gentili! Baci Giovanna